Scottish Six Days

2016-05-10

Anche nel 2016 il Top Trial Team è stato presente alla Sei Giorni Scozzese. Iwan Roberts e  Michele Bosi erano i due alfieri.
Purtroppo per Iwan Roberts il ritiro a causa di una rottura al sistema di raffreddamento lo hanno bloccato dalla possibilità di inserire la sua Evo TTT tra le prime dieci moto in gara. Iwan ha comunque proseguito la settimana come allenamento in vista del Mondiale e Europeo. 
Michele Bosi dopo un ottimo avvio alla 35 esima posizione, ha peggiorato pian piano concludendo alla 51 esima posizione. 

Qui sotto il suo racconto:
"per il nono anno ho preso parte a quella che reputo la gara più bella e importante di trial. Dico bella perché sicuramente attraversare le colline Scozzesi per 700km ti da maniera di poter incorrere in tutte le situazioni più estreme per lo sport del trial. Attraversare fiumi, affrontare percorsi sterrati, attraversare colline  intere incappando nelle famose Black Hole. 
Mentre dico importante perché vedere 280 persone pronte a investire tanti soldi per soffrire una settimana di freddo e gelo, dimostra chiaramente che è la manifestazione più importante. 
Quando parlo di 280 piloti al via parlo pure di circa 1000 di persone movimentate tra paddock e sezioni. Amici, meccanici, assistenti o comunemente familiari. La settimana in scozia è anche la settimana trascorsa tra amici per alcuni. 
In Scozia devi essere pronto a tutto, devi essere oltre ad un pilota anche un buon meccanico. Il problema che ti può venire fuori devi essere in grado di capirlo, se possibile in anticipo, e sistemarlo in tempo. A volte le 7-8 ore al giorno che la gara impone non sono abbastanza e molti piloti ne possono usare anche 9-10. 
Ma la Scozia la ami perché è così, unica!
Le 30 zone proposte ogni giorno sono di ogni livello. Si può passare dalle 4-5 molto difficili alle 4-5 molto facili alle 10 circa medie. Poi dipende molto il tuo numero di partenza. 
La partenza del primo giorno è in base al numero assegnato, via via viene scalato ogni giorno 45 posizioni. Una ruota insomma! Nella ruota però a volte puoi essere fortunato o meno. di solito il venerdì e sabato le no stop sono di base più difficili.

La mia Scozia 2016 è stata ottima, come sempre potevo fare meglio. Dei 200 punti che ho fatto alla fine ti rimane l'amaro in bocca per essere fuori dalla Special First Class Awards che racchiude i primi 50 piloti, per un solo piede a terra! Ma questo mi lascia un nuovo stimolo per la Scozia 2017!!!

Ringrazio tutto lo staff della John Lampkin Imports, Luca Paoletti, Tim Morris, Iwan Roberts e tutti gli sponsor!

Stay in touch

Facebook